Palma d’oro a Cannes per Maryl Streep: “Grazie per non avermi dimenticato”

Data:

Una star americana sul red carpet della 77esima edizione del Festival di Cannes. Nel corso della cerimonia di apertura Maryl Streep ha impugnato la Palma d’oro per i suoi 50 anni di carriera. L’artista di bianco vestita, sulle notte di “Mamma Mia” degli Abba ha ricevuto il premio dalle mani di Juliette Binoche: “Ti adoriamo, sei un tesoro internazionale, hai cambiato il modo di raccontare le donne al cinema”.

Tra spezzoni di film in cui ha recitato e lacrime che scendono, l’attrice hollywoodiana dichiara: “Torno qui dopo 35 anni, grazie ai registi e agli spettatori che non si sono stufati di me, sono grata di essere qui, è un grande onore questo premio, unico nel mondo del cinema. Ci sono due persone con me che vorrei ricordare, il mio agente – Dix pour cent scherza rivolta a Camille Cottin – e il maestro parrucchiere che ha debuttato in un film di Ingmar Bergman ed è responsabile del look dei miei personaggi negli ultimi cinquant’anni… Quando venni a Cannes, non avevo 40 anni ed ero già mamma di tre figli, credevo che la mia carriera fosse finita, era una previsione possibile per l’epoca”.

Il suo messaggio è rivolto a tutti i cinefili e ai cineasti che non l’hanno mai dimenticata. L’artista Mancava da Cannes dal 1989, anno in cui vinse come migliore protagonista femminile per il film Un grido nella notte, del regista Fred Schepisi.

Attivista e donna riservata, Maryl ha ricevuto 21 nomination con 3 premi agli Oscar, 34 nomination ai Golden Globes con 9 vittorie, 5 nomination e 3 vittorie anche agli Emmy Awards. Pluripremiata grazie al metodo Stanislavskij, che l’ha vista immergersi in ruoli diversi tra loro, l’artista ha ancora una volta visto riconosciuto talento e bravura con Cannes che si è inchinata al suo cospetto.

Pina Stendardo
Pina Stendardo
Giornalista attenta ai fermenti quotidiani, raccontati con umanità. Convinta che scrivere sia un atto d’amore e responsabilità, ama divulgare il bello dell’Arte e del sociale, proponendo una narrazione alternativa sullo spaccato culturale.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Condividi su:

Subscribe

spot_img

Popolari

Ti potrebbe piacere anche
Correlati

Nuovo Rinascimento a Casoria a partire dalla cultura, ne parliamo con l’assessore Vincenzo Russo

Sport, progetti culturali e giovanili. Negli ultimi due anni...

Calenda in ‘Azione’ per un’Europa che diventa grande potenza

Una lista costituita da tecnici competenti nelle materie in...

Riforma Magistratura approvata, ora giustizia più celere

Il Consiglio dei Ministri ha approvato in soli 20...

All eyes on Rafah, milioni di persone condividono l’immagine creata dall’AI

Un'immagine creata dall'intelligenza artificiale come messaggio di giustizia e...