Domani 26 maggio 2023 sciopero generale dei trasporti

Data:

Proclamato per domani 26 maggio 2023 lo sciopero generale dei settori pubblici e privati, fatta eccezione del settore aereo. Alla base della protesta, stando a quanto evidenzia l’Usb, ovvero il sindacato di riferimento, ci sarebbero i “provvedimenti inaccettabili che il governo Meloni sta assumendo in materia di appalti, di controlli sulla sicurezza, sull’autonomia differenziata, sul reddito di cittadinanza e sulla regolarizzazione dei lavoratori migranti. Lo stop totale dei trapsorti è ato anche a “rilanciare la piattaforma contrattuale del settore inviata alle istituzioni e alle associazioni datoriali a dispetto delle “privatizzazioni selvagge attraverso i continui ricorsi ad appalti, subappalti e subaffidamenti che alimentano sfruttamento e precarizzazione, il susseguirsi di rinnovi contrattuali ‘farsa’ in cambio della crescente svendita dei diritti”, ma anche le “gravose responsabilità dei lavoratori del settore senza adeguati livelli di sicurezza, con pesanti penalizzazioni salariali che inaspriscono ancor più le condizioni dell’attuale crisi economica e del carovita”.

A rischio le attività scolastiche di ogni ordine e grado, possibili disagi potrebbero verificarsi anche negli enti pubblici.  

A Milano bus, filobus, tram e metropolitane Atm sarà garantito fino alle 8.45 e dalle 15 alle 18.  Per quanto riguarda Autoguidovie, le corse delle linee 201, 220, 222, 230, 328, 423, 431, 433 saranno garantite dalle 5.30 alle 8.29 e dalle 15 alle 17.59.

A Roma lo sciopero dei trasporti non dovrebbe causare il blocco di bus, metro, tram e ferrovie. “Servizio regolare sulle linee Atac, Roma Tpl e Cotral”,  informa Roma Servizi per la Mobilità. Lo sciopero nazionale riguarderà più che altro il personale del Gruppo di Ferrovie dello Stato.

Nel Lazio lo sciopero del 26 maggio riguarderà il servizio notturno di superficie con turni a cavallo della mezzanotte, intero turno. Il servizio diurno dalle 8 alle 17 e dalle 20 a fine servizio: dunque con il trasporto nelle fasce di garanzia. 

Possibili disagi anche a Napoli. Queste le fasce di garanzia, cioè nelle quali i trasporti sono garantiti, secondo quanto riportato sul sito dell’azienda che gestisce la mobilità.

Per tram, bus e filobus il servizio è garantito dalle 5:30 alle 8:30 e dalle 17 alle 20. Le ultime partenze vengono effettuate 30 minuti prima dell’inizio dello sciopero e riprendono circa 30 minuti dopo la fine dello sciopero.

Metro Linea 1: prima corsa mattinale da Piscinola 6:30 e da Garibaldi 7:10. In caso di adesione, ultima corsa mattinale da Piscinola 9:10 e da Garibaldi 9:10. Il servizio riprende con la prima corsa pomeridiana da Piscinola 17:03 e da Garibaldi 17:43. L’ultima corsa serale è garantita da Piscinola 19:34 e da Garibaldi alle 19:34.

Funicolari: Mergellina, Centrale e Montesanto ultima corsa del mattino garantita alle 9.20. Il servizio riprende con la prima corsa pomeridiana delle 17. Ultima corsa serale 19:50.
Impianto di Chiaia chiuso. Attivo servizio navetta NC (segue fasce garanzia bus).

Lo sciopero generale non interesserà le zone alluvionate dove sono stati garantiti i servizi essenziali.

Redazione
Redazione
L'Informazione a portata di click!

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Condividi su:

Subscribe

spot_img

Popolari

Ti potrebbe piacere anche
Correlati

Violenza su minori, nuove misure Ue per dire ‘basta’

Violenze su minori in aumento, non solo in Italia,...

Violenza su minori, bimbo di 5 anni percosso e frustato con cavi di bicicletta elettrica

Se non fosse stato per la scuola non sarebbe...

Museo City, 109 occasioni per dedicarsi all’Arte a Milano

Ottava edizione dedicata all’arte. Milano riprende l’appuntamento annuale con...

Sì al restauro di Villa Borghese, ma con investimenti privati

C’era una volta il mecenatismo a Roma e sta...