Russia: l’export verso l’Europa cala del 68%, crescono i legami tra Mosca e Pechino

Data:

Nel 2023 le esportazioni dalla Russia verso l’Europa sono diminuite del 68% segno che i Paesi dell’Ue hanno interrotto la maggior parte dei loro acquisti di energia dalla Russia nel tentativo di esercitare pressioni economiche su Mosca a causa dell’offensiva militare contro l’Ucraina.

Dopo essere stata colpita dalle sanzioni europee, Mosca, ha puntato tutto sull’export verso l’Asia che ha sostituito l’Europa come principale cliente energetico del Paese.

Sono proprio i dati doganali cinesi a mettere in luce come il commercio bidirezionale tra i due Paesi sia nettamente aumentato nell’ultimo anno raggiungendo la cifra record di 240 miliardi di dollari l’anno scorso. Un legame crescente tra Pechino e Mosca che si riscontra anche nel settore commerciale e politico.

La Banca Centrale Russa ha infatti dichiarato che, per la prima volta nella storia, i depositi di yuan cinesi nei conti bancari russi hanno superato i dollari statunitensi.

Chiara Imbimbo
Chiara Imbimbo
Laureata in Filologia Moderna alle Federico II di Napoli con una tesi in critica letteraria. Iscritta all’albo dei giornalisti come pubblicista coltiva la passione per il cinema, la lettura e la scrittura.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Condividi su:

Subscribe

spot_img

Popolari

Ti potrebbe piacere anche
Correlati

Domani in Sala Zuccari del Senato conferenza “L’innovazione del calcio dilettantistico”

Si terrà domani, giovedì 18 aprile, nella Sala Zuccari...

Esordio letterario per Matteo Paolillo con il romanzo distopico “2045”

Cosa succederebbe se la tecnologia prendesse il sopravvento sulle...

Napoli e Provincia: truffe agli anziani, continua la campagna di sensibilizzazione dei carabinieri per contrastare il fenomeno

Continua la campagna di sensibilizzazione dei carabinieri del Comando...

Napoli, paura nella notte: in fiamme un’auto

Questa notte i carabinieri della Pmz Centro e del...