In volo senza documenti, a Linate la nuova frontiera del Face boarding

Data:

Niente più documenti di identità per l’imbarco in aereo. L’aeroporto di Linate a Milano sperimenta il Face Boarding come nuova procedura incentrata sul semplice riconoscimento facciale ai varchi di imbarco e check-in. La sperimentazione durata vari mesi nel 2020, finalmente ha trovato compimento. Il lasciapassare del volto è un nuovo risvolto tecnologico che associato ai lavori di gate, facilita la sicurezza dei controlli aeroportuali.

Il servizio targato Sea, società milanese impegnata nella gestione del city airport sia a Linate che Malpensa, gestisce il face boarding in grado di identificare un volto attraverso l’elaborazione biometrica. Dopo Linate il sistema potrebbe entrare a far parte della gestione imbarchi di tanti aeroporti italiani desiderosi di integrare il ceck-in con il nuovo dispositivo.

Orgoglioso il sindaco di Milano Beppe Sala che elogia il sistema adottato a Linate come primo in Europa. L’innovazione definita “sicura e rapida” snellisce anche le file all’imbarco dell’aeroporto, tutelando la privacy dei passeggeri.

L’idea successiva è quella di trasferire anche a Malpensa il Face-Boarding. Basterà registrarsi tramite i chioschi presenti allo scalo o direttamente su un App disponibile da giugno, per poter accedere al nuovo sistema di riconoscimento a Linate.

Pina Stendardo
Pina Stendardo
Giornalista attenta ai fermenti quotidiani, raccontati con umanità. Convinta che scrivere sia un atto d’amore e responsabilità, ama divulgare il bello dell’Arte e del sociale, proponendo una narrazione alternativa sullo spaccato culturale.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Condividi su:

Subscribe

spot_img

Popolari

Ti potrebbe piacere anche
Correlati

Calenda in ‘Azione’ per un’Europa che diventa grande potenza

Una lista costituita da tecnici competenti nelle materie in...

Riforma Magistratura approvata, ora giustizia più celere

Il Consiglio dei Ministri ha approvato in soli 20...

All eyes on Rafah, milioni di persone condividono l’immagine creata dall’AI

Un'immagine creata dall'intelligenza artificiale come messaggio di giustizia e...

A Napoli non si vive bene: la classifica per fasce di età del Sole24Ore evidenzia criticità e mancanze

Un nuovo duro colpo all'immagine del capoluogo campano arriva...