Anniversario Torri gemelle, Biden: “Tre giorni di ricordo e preghiera”

Data:

L’America non dimentica l’11 settembre ed invita il mondo a ricordare l’evento che ha dato una sferzata alla storia: l’attacco alle Torri Gemelle del 2001.

Nel 22esimo anniversario degli attacchi terroristici il presidente Usa Joe Biden, invita il mondo a non dimenticare e lo fa con tre giorni di commemorazione fatti di ricordi e preghiera.

Sono 2.977 le vittime da ricordare nelle Giornate Nazionali di Preghiera e Memoria.

“Chiedo che il popolo degli Stati Uniti onori le vittime dell’11 settembre 2001 e i loro cari con la preghiera, la contemplazione, le cerimonie e le visite commemorative, le campane, le veglie a lume di candela e altre attività. Invito le persone di tutto il mondo a unirsi. Invito i cittadini della nostra nazione a ringraziare per le nostre numerose libertà e benedizioni, e invito tutte le persone di fede a unirsi a me nel chiedere la continua guida, misericordia e protezione di Dio”, ha sottolineato il presidente americano.

“Nelle Giornate Nazionali di Preghiera e Memoria, ci riuniamo per rinnovare il nostro sacro voto: Non dimenticare mai. Non dimenticare mai i genitori, i figli, i coniugi, gli amici e le persone care che abbiamo perso quel giorno. Non dimenticare mai gli eroi che si sono fatti avanti per salvare i loro connazionali americani e aiutare le nostre comunità a ricostruire nelle ore – e negli anni – successivi. A tutte le famiglie delle vittime che hanno dovuto sopportare l’assenza di una persona cara negli ultimi due decenni, so che 22 anni sono sia una vita che un attimo. Gli stessi ricordi che ci aiutano a guarire possono anche far emergere il dolore e riportarci al momento in cui il dolore era crudo, al momento in cui una persona cara e i suoi sogni ci sono stati rubati in un istante. Oggi, quando quel dolore è particolarmente grande, la First Lady e io ti teniamo vicino ai nostri cuori”.

Con queste parole si ripesca in un passato che ancora fa da cerniera tra il mondo occidentale e quello orientale, con equilibri geopolitici mutati.

New York e Pentagono si uniscono insieme in questa giornata alla base militare di Anchorage in Alaska, dove Biden ricorderà chi ha perso la vita negli attentati di Al Quaeda.

Una corona di fiori sarà deposta oggi al Pentagono, mentre al Memoriale di New York, con Kamala Harris, saranno osservati sei minuti di silenzio.

Un suono di campana simulerà il momento in cui la prima torre fu abbattuta a causa del dirottamento del primo aereo.

La Torre Nord del World Trade Center, la Torre Sud e successivamente il Pentagono, dove l’aereo di linea dirottato ha ucciso 184 persone, furono il bersaglio dei terroristi.

Per un intero giorno, dal tramonto all’alba, due fasci di luce blu illumineranno lo skyline di Manhattan. Bandiere a mezz’asta saranno collocate sugli edifici statali e 16 monumenti – tra cui l’Empire State Building e la Penn Station – saranno illuminati di blu in ricordo del tragico evento.

Pina Stendardo
Pina Stendardo
Giornalista attenta ai fermenti quotidiani, raccontati con umanità. Convinta che scrivere sia un atto d’amore e responsabilità, ama divulgare il bello dell’Arte e del sociale, proponendo una narrazione alternativa sullo spaccato culturale.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui

Condividi su:

Subscribe

spot_img

Popolari

Ti potrebbe piacere anche
Correlati

Diseguaglianze tra Regioni, Sanità, ULS: urgente risolvere tema mobilità e liste d’attesa

Con oltre 7,6 milioni di ricoveri per acuti conteggiati...

Accademia del Doppiaggio, nuova sede in apertura a Bari

Doppiaggio: che passione! Arriva a Bari l’Accademia del Doppiaggio®, scuola dedicata all'arte...

Resilienza reale, Kate Middleton super amata sotto i riflettori del mondo

Sei mesi di assenza, sei mesi di illazioni e...

Legislative Francia, ultime ore per le candidature

Grande attesa per le legislative francesi che porteranno la...